Istituto Comprensivo "Leonardo Sciascia"
  Scoglitti (RG)

MAD - Messa a Disposizione

MAD - Messa a Disposizione

Con la fine dell’anno scolastico molti aspiranti docenti e Ata si affidano alla domanda di messa a disposizione (MaD) per cercare di ottenere incarichi di supplenze, nel corso degli anni l’uso di questo strumento è andato via via aumentando sempre più, sono molte le scuole che in mancanza di docenti o personale Ata si affidano alle domande MaD ricevute per avviare dei contratti di supplenze, un aspetto molto importante di questo strumento da ricordare è che queste domande vengono prese in considerazione solo nel caso in cui nelle graduatorie interne dell’Istituto scolastico non siano stati individuati candidati aspiranti disponibili ad un incarico di supplenza.

La convocazione si ricorda inoltre che segue il seguente ordine, Graduatorie I fascia, Graduatorie II fascia ed infine Graduatorie III fascia.

La regolamentazione delle MAD

L’uso della domanda MaD ricordiamo che non gode di nessuna regolamentazione da parte del Ministero, per tanto le singole scuole sono libere di poter affidare supplenze scegliendo docenti o personale Ata dalle domanda MaD ricevute presso l’istituto, le scuole per trasparenza devono stilare una sorta di graduatoria, ovvero se scegliere attribuendo certe precedenze a seconda dei propri bisogni.

Spesso le scuole effettuano le convocazioni scegliendo prima gli aspiranti docenti che risiedono o sono domiciliati nelle vicinanze della scuola, o che hanno già esperienze di insegnamento precedenti, ovvero che hanno un buon voto di laurea e altri titoli.

Chi può inviare MAD e dove

Spesso ci si chiede chi può inviare una domanda di messa a disposizione; tutti coloro che lavorano nelle scuole, quindi:

  • tutte le figure che rientrano nel personale ata
  • docenti
  • docenti di sostegno 

Una precisazione da fare riguarda i docenti di sostegno, solo nel caso in cui un docente sia iscritto nelle graduatorie d’istituto per sostegno, non potrà inviare una domanda MaD, infatti l’unico divieto esiste solo in una situazione del genere, se un docente di sostegno non è iscritti in nessun elenco di istituto potrà altrimento no, i dirigenti scolastici infatti ai fini dell’assegnazione di una supplenza qualora giungano più istanze, i dirigenti scolastici daranno priorità ai docenti abilitati.

Oltre questo caso non ci sono altri divieti per chi è iscritto in terza fascia e per chi è collocato in una seconda fascia senza essere in possesso del titolo di specializzazione. Non dimenticando, però, a circostanza che si possono inviare MAD su sostegno solo in una determinata provincia.

Possono inviare MAD anche coloro che non sono iscritti in alcuna graduatoria

Sempre parlando di invio ricordiamo che possono avvalersi di questo strumento anche coloro che non sono iscritti nelle specifiche graduatorie o coloro che non hanno alcun titolo per l’insegnamento, ma ovviamente verrà data precedenza alle MAD trasmesse da coloro che hanno titolo e, solo in ultima istanza, a coloro che non sono in possesso del titolo.

Nella compilazione di una domanda Mad è bene ricordare di non inserire false dichiarazioni o inserire titoli che non si possiedono, il candidato in casi del genere si espone a possibili sanzioni, infatti il Codice penale prevede delle sanzioni molto gravi per chi dichiara il falso nei confronti della pubblica amministrazione e, ancora più severe, per chi le formula finalizzandole all’ottenimento del posto di lavoro.

MAD senza titolo generico

A seguire i casi di invio di MAD senza titolo che solitamente sono i seguenti:

  • laureando (in Scienze della formazione primaria per primaria e infanzia, altra laurea per la secondaria);
  • laureato ma senza i crediti indispensabili per avere titolo di accesso alla propria classe di concorso (per alcuni aspiranti docenti della secondaria);
  • laureato non in scienze della formazione primaria che comunica la propria disponibilità per insegnare nella primaria. 

Come inviare MAD

 

Saranno prese in considerazione tutte le domande pervenute esclusivamente entro tale termine all’indirizzo

email: [email protected] e che riportano in oggetto la seguente dicitura:

“MAD, ordine di Scuola, Classe di concorso, Cognome e nome.

Il termine di presentazione delle domande di docenti ed Ata è fissato dal 01/08/2021 al 15/09/2021.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Giuseppina Spataro

File allegati Data
1_MAD2020.pdf 16/07/2021